TIM CUP BARI Galano e De Luca scrivono la storia nel 2-1 al Savona che vale il passaggio del turno

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Domenica, 17 Agosto 2014 20:55

Un gol del capitano ed un eurogol della zanzara De Luca stendono la squadra di Arturo Di Napoli

De Luca De Luca Foto lagazzettadelmezzogiorno.it

Prima partita ufficiale della sua giovanissima storia per la Fc Bari 1908. Fascia di capitano sul braccio di Cristian Galano, in virtù della squalifica di Ciccio Caputo. Il 10 biancorosso ringrazia subito compagni e spettatori realizzando la rete del vantaggio dopo solo pochi minuti di gioco. È, infatti, solo il 3’ della prima frazione quando Sciaudone ruba palla a Cerone a metà campo e si invola verso l’area di rigore offrendo sui piedi di Galano l’assist del vantaggio: destro preciso in diagonale a battere l’estremo Pennesi. Al 31’ l’occasione buona per il pareggio capita sui piedi di Spadafora che in area, si libera della marcatura di Contini e batte con il destro ma, il guizzo di Donnarumma, evita il peggio deviando la sfera con i pugni in uscita bassa. Al 37’ i galletti reclamano il calcio di rigore per un intervento dubbio al limite dell’area di rigore tra Stoian e Marchetti ma, il direttore dell’incontro ha lasciato proseguire. La prima frazione si chiude con un brivido per Sabelli e soci: Quintavalla con una conclusione dal limite colpisce la parte alta della traversa. In avvio di ripresa Donnarumma è ancora decisivo: al 3’ sventa una pericolosa conclusione di Sanna. Al 9’ Spadafora spreca ancora da ottima posizione spedendo a lato un assist di Cerone. Al 12’ il Bari si rifà sotto: Stoian impegna Pennesi e sulla respinta Galano e Joao Silva non riecono a trovare il varco giusto per il raddoppio. Al 14’ viene premiata la sostituzione di Arturo Di Napoli. Infatti, è proprio il nuovo entrato Carta, subentrato a Varone, a siglare il punto del pareggio. Marchetti crossa dalla corsia di destra e Carta, di testa, batte Donnarumma. Al 18’ altra tegola sul Bari: viene espulso Sabelli per una gomitata ai danni di Spadafora. L’accaduto costringe i biancorossi a sostituire Joao Silva con Salviati. La compagine di casa sguaina gli artigli ed al 22’ Sciaudone colpisce in pieno il palo con un destro secco. Al successivo giro di lancette i biancorossi si riportano in vantaggio: corner di Galano e la zanzara De Luca regala una perla fantastica al suo nuovo pubblico, esibendosi in una rovesciata spettacolare che buca l’incolpevole estremo Pennesi. Nel prossimo turno, terzo di Tim Cup, il 24 Agosto, il Bari affronterà l’Avellino, vittorioso per 2 a 0 sul Venezia, al San Nicola.

FC BARI 1908: Donnarumma; Sabelli, Rossini, Contini, Calderoni; Galano, Sciaudone, Romizi, Stoian (33’st Gammone); De Luca, Joao Silva (21’st Salviato). All.: Mangia (squalificato), in panchina Cozzi. A disp.: Guarna, Micai, Di Noia, Albadoro, Ligi, Filippini, Partipilo, Sall, Camporese, Castrovilli.

SAVONA FCB: Pennesi, Marchetti, Speranza, Cabeccia, Marconi, Quintavalla, Demartis 23’st Verachi), Cerone, Sanna, Varone (1’st Carta), Spadafora. All.: Di Napoli. A disp.: Gozzi, Galimberti, Cosentini, Sassari, Antonelli, Vittori, Gizzi, Bramati, Nucera.

ARBITRO: Juan Luca Sacchi di Macerata.

ASSISTENTI: Luca Segna di Schio e Pasquale Cangiano di Napoli.

QUARTO UOMO: pasquale Boggi di Salerno.

RETI: 3’ pt Galano (B); 14’st Carta (S); 23’st De Luca.

NOTE: Spettatori 11.424. Incasso: Euro 64.875.

Ammoniti: Spadafora, Marconi, Marchetti (S); De Luca, Contini, Romizi (B).

Espulso: Sabelli (B).

Recuperi: 0’ pt – 3’st.

 

Teodoro Lerro

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics