PALERMO-BARI (1-0) Tim Cup: Chochev punisce i galletti al 122’

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Venerdì, 12 Agosto 2016 21:40

A tempo ormai scaduto i rosanero trovano il gol qualificazione. I biancorossi che nel pomeriggio hanno ufficializzato l’ingaggio dell’albanese Basha escono a testa alta dal “Barbera”. Espulso Cassani per doppia ammonizione.

PALERMO-BARI (1-0) Tim Cup: Chochev punisce i galletti al 122’ acspezia.com

Per il terzo turno di Coppa Italia il Bari ha affrontato il Palermo, compagine di Serie A. Nel pomeriggio il club biancorosso ha ufficializzato l’ingaggio dell’albanese Basha (contratto biennale). Stellone ha schierato i suoi uomini con il preannunciato 4-4-2. Micai confermato tra i pali. Linea difensiva composta da Cassani, Tonucci, Di Cesare e Di Noia. A centrocampo Sabelli fa l’esterno alto di destra, con Valiani e Romizi nel mezzo e Martinho sulla sinistra. Gli attaccanti sono il duo Monachello e Maniero.

Nel primo tempo è la formazione di casa a rendersi pericolosa per prima con un tentativo ravvicinato di Aleesami respinto dal pronto intervento di Micai. Il Bari è più vivace allo scadere di tempo e costruisce una buona trama che porta al tiro Monachello: la conclusione viene respinta dall’estremo di casa Posavec.

Nel secondo tempo, al 56’, Bentivegna impensierisce Micai con una insidiosa conclusione a giro che si spegne di poco sul fondo. Al 66’, Monachello fallisce un’ottima occasione per il vantaggio. A tu per tu con Posavec, conclude proprio sul portiere in uscita bassa. AL 70’, risponde Bentivegna che chiama Micai ad una difficile respinta con i pugni. All’88’, Rajkovic, va vicinissimo al gol con un colpo di testa ravvicinato sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 93’, tegola per il Bari che resta in inferiorità numerica a causa dell’espulsione di Cassani per doppio cartellino giallo, rimediato per un fallo ai danni di Lazaar.

Nel primo tempo supplementare Stellone manda in campo Defendi e richiama in panchina Maniero. Poche le emozioni in campo. Al 114’, Di Cesare ci prova senza successo, su calcio di punizione. Al 122’, il Palermo trova il gol qualificazione con Chochev che trova il varco giusto dalla distanza e batte Micai.

Il tabellino:

PALERMO (3-4-3): Posavec; Goldaniga, Vitiello, Rajkovic; Morganella (61’ Cionek), Gazzi, Chochev, Aleesami; Bentivegna (74’ Lazaar), Nestorovski, Balogh (100’ Lo Faso). A disp.: Marson, Fulignati, Andelkovic, Gonzalez, Toscano, Giuliano, Pezzella. All.: Ballardini

FC BARI 1908 (4-4-2): Micai; Cassani, Tonucci, Di Cesare, Di Noia; Sabelli (76’ Fedato), Romizi, Valiani, Martinho; Monachello (73’ Boateng), Maniero (91’ Defendi). A disp.: Gori, Faggiano, Turi, Gomelt, Daprelà, Moras, Castrovilli, Yebli. All.: Stellone

ARBITRO: Daniele Doveri di Roma

ASSISTENTI:  Alfonso Marrazzo di Roma e Stefano Del Giovane di Albano Laziale

QUARTO UOMO: Federico La Penna di Roma

RETE: al 122’ Chochev (P)

NOTE: Espulso: al 93’ Cassani (B) per doppia ammonizione. Ammoniti: al 40’pt Morganella (P); al 66’ Aleesami (P); al 109’ Fedato (B). Recuperi: nel primo tempo 1’-nel secondo tempo 4’.

Teodoro Lerro

I più Letti

Facebook

 

 

Real Time Web Analytics