Pagelle Lecce-Verona: Mancosu illumina e La Mantia colpisce. Ok la difesa

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Mercoledì, 27 Febbraio 2019 18:06

Il Lecce vince per 2-1 contro l'Hellas Verona e si porta al quarto posto. A seguire le pagelle dei giallorossi

La Mantia e Mancosu La Mantia e Mancosu Foto DAZN

VIGORITO 5 - Fortunatamente, il suo errore non pregiudica risultato. Il suo valore resta, comunque, di primo livello.

VENUTI 6 - Inizia timidamente, ma progressivamente si rende utile sia in fase difensiva che in quella propositiva.

LUCIONI 7,5 - Cancella la prestazione incolore di Cittadella, disputando una gara perfetta condita da una rete determinante. Dirige il reparto difensivo con autorevolezza.

MECCARIELLO 6,5 - Con Lucioni forma una coppia affidabile. Si oppone bene su Pazzini su chiunque si presenti dalle sue parti. Concentrato e sicuro per tutta la partita.

CALDERONI 7 - Carattere e generosità al servizio della squadra. Si sgancia puntualmente in fase offensiva effettuando cross invitanti.

PETRICCIONE 6,5 - Partita di ottimo livello con punizione perfetta per il 2-0 di Lucioni. La sua presenza si vede e si sente. Forse anche troppo, perchè si fa ammonire ed essendo già diffidato, salterà la partita di Palermo.

TACHTSIDIS 6,5 - Geometrico ed elegante, cerca sempre la giocata di prima. Non sempre riesce, ma comunque è un rischio che bisogna calcolare. Tatticamente indiscutibile, il greco mette al servizio della squadra la sua esperienza.

MAJER 6 - Esordio positivo per il neo acquisto giallorosso. Argina molto bene l'avversario di turno nella sua zona. Poco propositivo nella manovra offensiva. Esce sfinito tra gli applausi (67' ARRIGONI 6 - Entra al momento giusto dando freschezza e qualità. Elemento affidabilissimo).

MANCOSU 7 - Rientra dopo l'infortunio muscolare e la sua presenza è condita da un assist perfetto per il primo gol di La Mantia. Giocate di alta qualità e al servizio del collettivo. Elemento di categoria superiore.

FALCO 6,5 - Fondamentale nell'uno contro uno. Imprevedibilità e tecnica sopraffina sono qualità che mettono apprensione a qualunque avversario. Ovviamente è il giocatore che subisce più falli (88' MARINO s.v.).

LA MANTIA 8 - Il bomber giallorosso raggiunge la doppia cifra e sfodera una prestazione di altissimo livello. Caparbio e generoso impegna da solo tutta la retroguardia veronese. Esce applaudito a lungo dal pubblico (74' SARANITI s.v.).

LIVERANI 7 - Risposta più che convincente dopo la batosta di Cittadella, ko qualificabile come un "incidente di percorso". Ora la partitissima di Palemo nella quale il Lecce potrà qualcosa di importante per questo campionato.

Vincenzo Congedo

Facebook

Real Time Web Analytics