Pagelle Lecce-Carpi: super Bleve, brillano Venuti e Falco. Finalmente Tumminello

Scritto da  Colpoditaccoweb.it Domenica, 14 Aprile 2019 16:10

Il Lecce vince per 4-1 sul Carpi sfoderando un grande secondo tempo. A seguire le pagelle dei giallorossi

Tumminello, al primo gol in giallorossao Tumminello, al primo gol in giallorossao Foto DAZN
BLEVE 7 - Sullo 0-0 ipnotizza Arrighini respingendo - di piede - la conclusione della punta avversaria. Subito dopo si distende, alla sua destra, per deviare il gran tiro di Coulibaly. Interventi decisivi in un primo tempo poco brillante per i giallorossi.
 
VENUTI 7,5 - Ha il merito di sbloccare la partita con una rete da centravanti puro. Efficace in marcatura e puntuale negli inserimenti offensivi. Efficienza al servizio del collettivo.
 
MECCARIELLO 7 - Attento in marcatura e puntuale nelle chiusure. A risultato acquisito, evita contatti pericolosi per evitare di essere ammonito.
 
LUCIONI 6 - Avrebbe meritato un voto in più ma il suo secondo giallo sul 4-0 è un momento di amnesia. Un giocatore esperto come lui non dovrebbe cadere in pericolose tentazioni.
 
CALDERONI 6 - Inizio promettente come al solito, ma deve gettare la spugna per il fastidio muscolare già palesato contro la Cremonese (32' MARINO 6,5 - Si adatta a fare l'esterno usando il cervello. Riesce a proporsi con puntualità confezionando l'assist del primo gol di Venuti).
 
TABANELLI 6,5 - Combatte con efficacia non solo contro gli avversari, ma anche con le assurde interpretazioni dell'arbitro il quale sorvola in più occasioni su falli subiti dal centrocampista. Caparbiamente continua la sua buona prova. Esausto lascia il campo tra l'ovazione del pubblico (57' MAJER 6 - Entra per portare energie fresche).
 
PETRICCIONE 6,5 - Parte col freno a mano tirato un po' come tutta la squadra. Gradualmente sale di tono fornendo una prestazione più che accettabile con recuperi e buoni inserimenti.
 
TACHTSIDIS 7,5 - Le sue giocate sono di categoria superiore. Sono infiniti i passaggi per i compagni e tutti con estrema precisione. Da applausi alcuni lanci col contagiri. L'avversario non riesce mai a bloccarlo perchè ha il dono della giocata di prima che elude qualsiasi intervento.
 
MANCOSU 7,5 - Quando ha la palla tra i piedi, il livello di gioco sale e quando scambia con Falco o Tachtsidis, il Carpi assiste ad autentiche lezioni di tecnica. Sigla il gol del 2-0 col quale raggiunge quota 12 centri stagionali. Colpisce anche il palo.
 
PALOMBI 6 - Cerca in tutti i modi di rendersi utile per la squadra. Viene atterrato mentre si accinge a volare solitario verso la porta avversaria. L'arbitro non vede nulla fra lo stupore generale (65' TUMMINELLO 6,5 - Con pazienza ha saputo aspettare il suo momento. Segna la rete del 4-0 in modo caparbio).
 
FALCO 8 - Segna il terzo gol e colpisce anche un palo. Palla al piede è impossibile fermarlo senza commettere fallo. Svaria su tutto il fronte offensivo, portando scompiglio alla retroguardia del Carpi. IMPRENDIBILE.
 
LIVERANI 7 - Il terreno di gioco è pesante e ciò penalizza molto una squadra con abilità tecniche come il Lecce. Ad un primo tempo un po' frenato, segue una ripresa fantastica. E' sempre un piacere vedere il Lecce giocare al calcio secondo le direttive del suo tecnico. Una virtù che potrebbe fare la differenza in ottica promozione.
 
Vincenzo Congedo

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics