PAGELLE CATANZARO-LECCE Liverani vero chirurgo, Lepore e Torro trascinatori. Ok la difesa

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Domenica, 24 Settembre 2017 14:07

Il Lecce vince e convince per 3-1 a Catanzaro nel giorno del debutto in panchina di Fabio Liverani. A seguire le pagelle dei giallorossi

Fabio Liverani, esordio a dir poco convincente sulla panchina giallorossa Fabio Liverani, esordio a dir poco convincente sulla panchina giallorossa Foto lapresse

Perucchini 6 vive la gara da semplice spettatore, sempre attento nelle uscite, si fa notare solo per l'ammonizione ricevuta per perdita di tempo. 

Lepore 7,5 il migliore: grandissima prova per il capitano giallorosso, trova il gol che apre le marcature e che indirizza il match in favore dei giallorossi, attento in fase difensiva e propositivo in avanti. 

Cosenza 7 un muro Ciccio, al 45' ritrova un gol che mancava da tanto tempo, non sbaglia un intervento ed è sempre pronto a lottare su ogni pallone non concedendo neanche un centimetro agli attaccanti calabresi. 

Drudi 6,5 buona partita anche per lui, sempre attento e decisivo nelle chiusure. 

Di Matteo 6 rispetto alle altre volte spinge meno sulla fascia sinistra, ma si comporta in maniera più che discreta in fase difensiva contenendo e annullando l'ex Falcone. 

Armellino 6,5 buona la sua prova, inizia ad entrare in condizione e si vede e soprattutto si sente la sua presenza in mezzo al campo. 

Arrigoni 6,5 ordinato come nelle ultime uscite, ancora un po di imprecisione in alcune aperture ma sicuramente un altro giocatore rispetto a quello visto lo scorso anno. (Megelaitis s.v.) 

Tsonev 6,5 è lui la sorpresa di mister Liverani, viene rilanciato dopo tanta panchina e il bulgaro ancora una volta mette in mostra le sue doti e dimostrando grande personalità e padronanza del centrocampo, va vicino anche al gol nel secondo tempo. 

Mancosu 6,5 finalmente lo si vede giocare da trequartista, sicuramente un ruolo che gli permette di svariare e avere più libertà di movimento con meno compiti di copertura (Costa Ferreira 6 entra quando la partita è già indirizzata svolge il suo senza sbavature).

Caturano 6,5 un leone in mezzo al campo, serve l'assist per il 2-0 a Torromino, ancora purtroppo non riesce a trovare la via della rete, ma continuando a giocare in questo modo molto presto tornerà a segnare con continuità. Magari in coppia con il gemello del gol Di Piazza.

Torromino 7 un giocatore ritrovato, riesce a essere sempre in partita senza mai estraniarsi dal gioco, al 14esimo batte Nordi per il raddoppio dei giallorossi che mette una seria ipoteca al match (Pacilli s.v.).

Mister Liverani 7,5 ha il merito di rilanciare Tsonev, inoltre nel primo tempo si è visto un grandissimo Lecce, cinico e spietato sotto porta. Il lavoro settimanale ha dato i suoi frutti e il cambio di modulo, dal 4-3-3 al 4-3-1-2, consente alla squadra di avere maggiore solidità in mezzo al campo. Piccoli ritocchi da parte del tecnico romano che si dimostra quasi un chirurgo e bagna il proprio esordio con un successo a dir poco convincente.

Stefano Vergine

I più Letti

Facebook

 

 

Real Time Web Analytics