NARDO' - TARANTO 2-1 Vittoria in rimonta per i granata

Scritto da  Colpoditaccoweb.it Domenica, 25 Novembre 2018 18:15

Un rigore di Bertacchi regala tre punti e terzo posto al Toro

NARDO' - TARANTO 2-1 Vittoria in rimonta per i granata foto Acd Nardò sito ufficiale

XII giornata di serie D. Al "Giovanni Paolo II" si gioca Nardò - Taranto. Per la tifoseria locale battere il Taranto è più di una vittoria e lo dimostra la tribuna gremita. Taurino deve fare a meno di Kyeremateng, squalificato, e di Prinari e Molinari, infortunati. Pertanto, nel 5-3-2, spazio a Palmisano che affianca Cordella in attacco. Davanti a Mirarco confermato il trio difensivo Benvenga, Aquaro, Giglio con Senè e Versienti esterni. Sulla linea mediana Gigante, Bertacchi e Bolognese. Il Taranto propone un 4-2-3-1: Antonino in porta; Pelliccia, Ferrara, Lanzolla e Carullo sulla linea difensiva; Manzo e Marsili mediani a sostegno; Oggiano, D'Agostino e Di Senso alle spalle della punta terminale Favetta. Dirige l'incontro il signor Simone Galipò di Firenze.

Inizio gara con atteggiamento prudente da entrambe le parti, ma il vigore agonistico dei 22 in campo fa capire che non è una partita, ma un'autentica battaglia. Al 13', azione perentoria di Di Senso sulla destra, con cross velenoso al centro. La difesa si salva con qualche affanno. Due minuti dopo, Oggiano mette al centro un pallone su cui Favetta ha la meglio sui difensori e riesce ad appoggiare all'accorrente D'Agostino. La girata di quest'ultimo trova l'angolo alla destra dell'esterrefatto Mirarco. 0-1. Il Nardò reagisce subito e al 17', Versienti si incunea in area sulla sinistra ed è bloccato in scivolata da Pelliccia. Qualche protesta per un presunto fallo di mano del difensore tarantino, ma l'arbitro sorvola. Al 21', D'Agostino su calcio di punizione colpisce la barriera e termina fuori. C'è però la deviazione di Cordella con la mano ed è calcio di rigore che lo stesso numero 5 calcia sul palo. Pericolo scampato e pubblico in delirio cambiano la partita. Il Nardò gioca con più sicurezza e lucidità. Al 28', un'azione di Versienti sulla sinistra sul cross teso, Favetta a mezzo metro dalla linea di porta respinge. Al 30', Bolognese dalla destra serve Gigante, sul cui tiro Antonino blocca. Al 36', l'estremo difensore ospite devia in angolo un punizione di Bolognese. Al 42', Palmisano sfonda sulla destra, effettua un cross radente non raccolto dai compagni. Dopo 1' di recupero, finisce il primo tempo.

Nella ripresa si assiste ad un Nardò più convinto ed efficace. Al 51', Bertacchi, su punizione, impegna Antonino che si salva in angolo; sugli sviluppi del corner si crea una mischia e Palmisano trova il pareggio. 1-1. Il Taranto accusa il colpo e un minuto dopo, Palmisano penetra in area e solo davanti al portiere spedisce clamorosamente a lato. Palmisano è immarcabile e subito dopo Manzo è costretto a fermarlo con le maniere forti. Seconda ammonizione per il numero 4 tarantino e calcio di rigore che capitan Bertacchi trasforma. 2-1 e risultato capovolto. Mister Panarelli corre ai ripari; entra Guadagno al posto del terzino Pelliccia. Entrano successivamente anche Massimo e Ancora, ma il Taranto si trova di fronte un gruppo compatto e determinato a portare a casa i tre punti. I granata serrano i ranghi e la difesa, con Aquaro superlativo, si oppone con puntualità e vigore. A centrocampo, Gigante e Bolognese si fanno sentire e in attacco, Palmisano diventa imprendibile. Puntuale e preciso, nonostante il terreno pesante, capitan Bertacchi, mentre Versienti, sulla sua fascia, mette in apprensione l'avversario di turno. Ma c'è ancora da soffrire dopo alcuni attacchi del Nardò senza esito; al 71', Favetta fa partire un fendente che Mirarco devia, prodigiosamente, in angolo. Al 77', ancora Mirarco manda in corner la conclusione dal limite di Oggiano. Al 90', Aquaro in anticipo esce bene dalla zona difensiva e la trasforma in offensiva; ai trenta metri allarga per Palmisano sul cui cross il numero 6 granata in tuffo colpisce la base del palo. Al 92', la rovesciata di Carulli sorvola la traversa. Al 94', il fischio liberatorio del direttore di gara, fa esplodere la stadio. Vittoria meritata per Bertacchi e compagni. Dal possibile 0-2, col rigore sbagliato da D'Agostino, i terribili ragazzi di Taurino rimontano con determinazione e portano il Nardò al terzo posto in classifica.

 NARDO' - TARANTO 2-1: Al 15' D'Agostino, al 52' Palmisano e al 56' Bertacchi su rigore

NARDO': Mirarco 6,5; Senè 6 (75' Centonze 6), Benvenga 6,5, Aquaro 7, Giglio 6,5, Versienti 6,5; Gigante 6,5, Bertacchi 6,5, Bolognese 6,5; Palmisano 7,5 (86' Greco s.v.), Cordella 6 (69' Arario 6). A disposizione: Rizzitano, De Pascalis, Mingiano, Muci, Miccoli, Lezzi. Allenatore Roberto Taurino 7.

TARANTO: Antonino 6; Pelliccia 5,5 (57' Guadagno 6), Ferrara 5,5, Lanzolla 5,5 (76' Ancora 6), Carullo 5,5; Manzo 5, Marsili 5,5 (Massimo 6); Di Senso 6, D'Agostino 6, Oggiano 6,5; Favetta 5,5. A disposizione: Cavalli, Gori, Squerzanti, Miale, Salatino Bova. Allenatore Luigi Panarelli 5,5.

ARBITRO: Simone Galipò di Firenze ASSISTENTI: Lorenzo D'Ilario di Tivoli e Matteo Mattera di Roma 1

AMMONITI: Mirarco, Benvenga, Bertacchi, Giglio e Cordella (N) - Lanzolla, Di Senso, Ferrara (T)

ESPULSO: Manzo (T) doppia ammonizione

RECUPERI: I tempo 1' - II tempo 4'

Vincenzo Congedo     

Facebook

Real Time Web Analytics