NARDO'-GRAGNANO 3-1 Mingiano, Cassano e Molinari firmano la salvezza granata

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Domenica, 12 Maggio 2019 22:01

Inutile il pareggio di Gassama alla fine del primo tempo

NARDO'-GRAGNANO 3-1 Mingiano, Cassano e Molinari firmano la salvezza granata Foto Acd Nardò - Macorano
Al "Giovanni Paolo II " il Nardò ospita il Gragnano. In palio la permanenza in serie D. I granata, meglio piazzati nella classifica finale del girone H, hanno il leggero vantaggio non solo di giocare in casa, ma anche di puntare su due risultati. Per il Gragnano, invece conta solo vincere. Dopo lo scrupoloso lavoro di preparazione a questo incontro, mister Bitetto conferma Rizzitano in porta; Aquaro, Cassano e Centonze sulla linea difensiva; De Pascalis, Gigante, Bolognese e Versienti sulla line mediana; Arario alle spalle delle punte Mingiano e Kyeremateng. Il Gragnano risponde con Russo tra i pali; Padovano, La Monica, Martone, Chiariello e Elefante in difesa; Tascone, Cavaliere e Lopetrone a centrocampo; Gassama e Di Costanzo in attacco. Dirige l'incontro il signor Simone Galipò di Firenze.
L’atteggiamento di Aquaro e compagni è quello giusto fin dal prologo, come se fosse una finale in cui conta solo la vittoria. Le conclusioni di Mingiano al 5', la deviazione di testa di Kyeremateng al 10' e, un minuto dopo, di Gigante, sono il preludio che precede, al 29', il gol di Mingiano. La punta granata riceve in area da Kyeremateng e di sinistro trova l'angolo alla sinistra di Russo. 1-0. Al 37', su angolo di Arario, Aquaro anticipa tutti e di testa spedisce di poco fuori. Al 43', su una palla apparentemente innocua, Cassano controlla male e favorisce Gassama, il quale elude l'intervento di Centonze e batte Rizzitano. 1-1. Dopo 5' di recupero finisce la prima frazione di gioco.
 
Nella ripresa il copione non cambia ed è sempre il Nardò a fare la partita. Al 56', punizione dalla destra di Bolognese in area per Cassano, il colpo di testa del granata fa esplodere lo stadio. Il giovane difensore riscatta così l'errore in occasione del gol del pareggio. 2-1. Subito dopo l'arbitro espelle il capitano dei campani Martone e il Nardò gioca in superiorità numerica. Al 65', cross di Prinari in area per Mingiano sul cui colpo di testa si oppone alla grande il portiere Russo. Sulla respinta, La Monica anticipa Mingiano mettendo in angolo. Al 75', Molinari smarca in area Kyeremateng che manda incredibilmente fuori. Al 77', azione travolgente di De Pascalis sulla destra con appoggio a Molinari. Sul tiro dell’argentino la difesa si rifugia in angolo. Dal corner, Kyeremateng e Chiariello si contendono il pallone che finisce a Molinari il cui tiro supera Russo. 3-1. Ormai il Gragnano è alle corde e il nervosismo è eloquente. Siamo all'82' quando l'arbitro espelle La Monica per una gomitata a Kyeremateng. Si giocano 5' di recupero e il triplice fischio dell'arbitro certifica la salvezza del Nardò e libera i festeggiamenti della tifoseria sempre presente ad incitare i propri beniamini nella buona e nella cattiva sorte. Una salvezza sofferta ma meritata.
 
NARDO' - GRAGNANO 3-1; 29' Mingiano 43' Gassama (G) 56' Cassano 78' Molinari
 
NARDO': Rizzitano 6; Aquaro 6,5, Cassano 6,5, Centonze 6,5; De Pascalis 6,5 (84' Frisenda s.v.), Gigante 6,5 (72' Molinari 6,5), Bolognese 6,5, Versienti 6,5 (76' Giglio s.v.); Arario 6 (54' Prinari 6); Kyeremateng 6 (92' Palmisano s.v.), Mingiano 7. A disposizione: Mirarco, Scipioni, Monopoli, Infusino. Allenatore Bitetto 7.
 
GRAGNANO: Russo 6,5; Padovano 6 (66' Procida 6), La Monica 5, Martone 5, Chiariello 6, Elefante 6 (79' Piscopo s.v.) ; Tascone 6 (79' Qehajaj s.v.), Cavaliere 6 (60' Achaval 6), Lopetrone 6; Gassama 6,5, Di Costanzo 5,5. A disposizione: Sorrentino, Grimaldi, Ammendola, Ruocco, Minale. Allenatore Campana 5,5.
 
ARBITRO: Simone Galipò di Firenze
 
AMMONITI: Versienti, Gigante, Prinari e Palmisano - Padovano, Chiariello, Cavaliere (G)
 
ESPULSI: Martone e La Monica (G)
 
RECUPERI: I tempo 5' - II tempo 5'
 
Vincenzo Congedo

Facebook

Real Time Web Analytics