NARDO' - CERIGNOLA 1-0 Una prodezza di capitan Aquaro regala la prima vittoria

Scritto da  Colpoditaccoweb.it Domenica, 06 Ottobre 2019 17:54

I granata muovono la classifica. Sorride Foglia Manzillo

NARDO' - CERIGNOLA 1-0 Una prodezza di capitan Aquaro regala la prima vittoria foto Acd Nardò - Macorano

VI giornata di serie D: il Nardò riceve il quotato Cerignola, sebbene reduce da due sconfitte consecutive contro Brindisi e Foggia. I granata, invece, cercano la prima vittoria stagionale. Mister Foglia Manzillo schiera Montagnolo in porta; Stranieri, Aquaro e Centonze in difesa con Frisenda e Pantano esterni. A centrocampo Danucci con Cancelli e Montaperto; in attacco, Calemme e Ayina. Un 3-5-2 molto abbottonato. Mister Potenza risponde con Syku, Coletti e Caiazza davanti a Tricarico; sulla linea mediana Alfarano, Dicecco, Sindic e Tancredi; in attacco Longo, Loiodice e Marotta. Un 3-4-3 molto elastico con Alfarano e Tancredi che in fase di non possesso si allineano sulla linea difensiva e Longo e Loiodice rientrano spesso sulla linea mediana. Dirige l'incontro il signor Barbiero di Campobasso.

Sin dalle prime battute si percepisce che la gara odierna non regalerà grandi emozioni. Col passare del tempo latitano anche i piccoli sussulti. In tutto il primo tempo una sola emozione: è il 42' quando Montaperto, su punizione dalla destra di Calemme, si vede deviare in angolo un gran tiro a volo indirizzato nello specchio della porta. Sul relativo corner, il portiere non interviene e la difesa sbroglia una difficile situazione. Finisce qui la prima frazione di gioco in cui le difese hanno avuto nettamente la meglio sugli attaccanti.

Nella ripresa, dopo soli 3', gli ospiti vanno vicino al gol con una conclusione di Longo, deviata sul palo. Sul proseguimento dell'azione, l'assistente segnala un fuorigioco. La gara scorre senza particolari occasioni, sulla falsa riga del primo tempo. Un campo inguardabile accentua negativamente lo sviluppo delle manovre, già approssimative. In evidenza, comunque, entrambe le difese, in grado di annullare ogni iniziativa avversaria. Calemme è il più bersagliato: alla fine è colui che subirà più falli. Sulla sponda granata, il livello di attenzione è molto alto e gli attaccanti del Cerignola non trovano spazi. Aquaro e compagni sono perfetti. Ed è proprio il capitano all'87' a tirare fuori dal cilindro un gran tiro dalla distanza che si infila all'incrocio dei pali, facendo esplodere il "Giovanni Paolo II". Un gol che regala i primi tre punti al Nardò che cancella lo 0 dalla classifica. L'arbitro assegna 6 interminabili minuti di extra time, ma i granata resistono e conquistano la meritata vittoria.

NARDO' - AUDACE CERIGNOLA 1-0

Rete: 87' Aquaro

NARDO': Montagnolo 6,5, Frisenda 6,5, Centonze 6, Danucci 6 (82' Mengoli 6), Aquaro 7, Stranieri 6,5 (76' Trinchera 6), Pantano 6, Cancelli 6, Ayina 5,5 (46' Camara 6), Calemme 6,5, Montaperto 6. All. Foglia Manzillo 6,5.

AUDACE CERIGNOLA: Tricarico 6, Alfarano 6, Caiazza 6, (91' Mentana s.v.), Dicecco 5,5 (71' Martiniello 5,5), Syku 5,5, Coletti 5,5 (60' Muscatiello 5,5), Tancredi 5,5, Sindic 5,5 (60' Russo 5,5), Longo 6,5, Marotta 5,5 (88′ Cinque s.v), Loiodice 6. All. Potenza 5,5

Ammoniti: Centonze, Stranieri, Cancelli (N), Dicecco, Syku, Muscatiello (A)

Arbitro: Sig. Barbiero di Campobasso. Recupero: 0' pt; 6' st.

Vincenzo Congedo

Facebook

Real Time Web Analytics