Lecce-Verona, le pagelle dei giallorossi: si salvano in pochi, ok Gabriel e Falco

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Lunedì, 02 Settembre 2019 19:41

Il Lecce cade contro il Verona, decide l'ex Pessina. A seguire le pagelle dei giallorossi

Il Lecce perde in casa con l'Hellas Verona, decide Pessina Il Lecce perde in casa con l'Hellas Verona, decide Pessina Foto Hellas Verona Twitter

GABRIEL 6,5 - Il portiere brasiliano compie due grandi interventi su Rrahamani e Lazovic. Viene salvato dal palo ed è incolpevole sul gol dell'ex Pessina.

BENZAR 5,5 - Esordio non brillante per il rumeno. Qualche buona iniziativa in fase offensiva ma in netta difficoltà in fase difensiva. Lazovic lo mette spesso in difficoltà 59' Rispoli 5,5 - Non entra bene in partita ed è fuori posizione in occasione del gol di Pessina).

LUCIONI 6 - Sfiora il gol di testa su punizione di Falco dopo 4'. Concede poco a Tutino e compagni ma forse avrebbe potuto fare qualcosa in più in occasione del gol del Verona.

ROSSETTINI 5,5 - Partita incerta con qualche sbavatura. Qualche volta ci mette l'esperienza ma nell'azione del vantaggio ospite, ha anche lui qualche responsabilità.

DELL'ORCO 5,5 - Prestazione non convincente. Si propone poco sulla fascia sinistra e appare poco convinto anche in fase difensiva (82' CALDERONI s.v.).

TACHTSIDIS 5,5 - Imbrigliato dagli avversari, incide poco e la manovra offensiva ne risente. Meglio nella ripresa ma è una giornata da dimenticare.

MAJER 5,5 - Gioca con grinta e il pubblico apprezza il suo dinamismo. In occasione del gol veneto, però, lascia via libera a Pessina.

SHAKHOV 5,5 . Cerca in tutti i modi di rendersi utile ma non è ancora nella condizione migliore (LA MANTIA 5,5 - Si batte su tutti i palloni cercando, non solo lo scontro fisico ma anche la giocata positiva che purtroppo non arriva in quanto marcato strettamente dall'avversario).

MANCOSU 6 - Rientra dopo una lunga assenza per infortunio ma gioca ad intermittenza. Con l'ingresso di La Mantia, retrocede sulla linea mediana e nel finale tenta il colpo da biliardo che però non inganna Silvestri.

FALCO 6 - Non ripete la gara di San Siro ma comunque quando ha la palla succede sempre qualcosa. Juric lo sa benissimo e lo fa marcare in modo asfissiante.

LA PADULA 5,5 - Si batte con vigore su tutti i palloni ma la difesa ospite concede ben poco.

LIVERANI 5,5 - Alla prima partita in casa con un pubblico eccezionale la squadra non riesce a imporre il proprio gioco e il primo tempo è tutto di marca veronese. Nella ripresa i giallorossi iniziano bene e, con l'ingresso di La Mantia, si passa al 4-3-3. Non è purtroppo la serata giusta e anche la fortuna non è dalla sua parte. Ovviamente l'obiettivo è la salvezza ma è necessario riordinare le idee.

Vincenzo Congedo

Facebook

Real Time Web Analytics