LECCE Meluso: "Saraniti nel mirino dallo scorso anno, Tabanelli non è al top. Su Strambelli..."

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Martedì, 06 Febbraio 2018 11:10
Il ds dei giallorossi ha parlato in merito all'ultima sessione di mercato soffermandosi su Saraniti e Tabanelli
Mauro Meluso, ds giallorosso Mauro Meluso, ds giallorosso Foto colpoditaccoweb

Mauro Meluso, direttore sportivo del Lecce, ha parlato ai microfoni di Tuttomercatoweb analizzando l'ultima finestra di mercato: "Non avevamo bisogno di conferme sulle loro qualità. Saraniti era ed è un giocatore importante, il capocannoniere del Girone C. In ogni caso siamo felici del gol e speriamo che possa confermarsi in questo senso ogni domenica. Si tratta di un giocatore che seguivamo già dallo scorso anno e che oggi siamo riusciti a prendere grazie allo sforzo economico della mia proprietà. Tabanelli, invece, ha fatto solo un tempo ma lo sapevamo che non era in condizioni ottimali. Rimane comunque il giocatore che volevamo sulla trequarti. Strambelli? Volevamo un giocatore con quelle caratteristiche, ma non avevamo solo lui in mente. Non a caso sono usciti sui quotidiani anche i nomi di Bellomo, Perrulli e Chiaretti, solo per citarne alcuni. Quando, però, abbiamo capito che avevamo la concreta possibilità di chiudere la trattativa con Tabanbelli abbiamo subito concentrato la nostra attenzione su di lui, senza avvicinarci ulteriormente agli altri calciatori. Per questo posso serenamente affermare che non ci siamo mai posti il problema ambientale per Strambelli. Il mercato del Girone C? Un mercato fiacco, così come in Serie A. Generalmente la sessione di mercato sposta poco gli equilibri e anche noi abbiamo puntato a completare i reparti della rosa. Credo però che il Trapani abbia fatto ottime operazioni, cedendo giocatori importanti ma sostituendoli egregiamente. A mio modo di vedere sono la nostra diretta antagonista".

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics