Lecce-Inter, le pagelle dei giallorossi: super Gabriel, ok la difesa e Petriccione si esalta. Babacar e Lapadula lottatori

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Lunedì, 20 Gennaio 2020 14:24

Il Lecce ferma l'Inter sull'1-1. A seguire le pagelle dei giallorossi

Gabriel in uscita su Lukaku Gabriel in uscita su Lukaku Foto Gabriel Facebook

GABRIEL 6,5 - Riflessi pronti sul colpo di testa di Rispoli che rischia l'autorete. Vigila molto bene sulle palle alte ed è reattivo con un doppio intervento su Brozovic e su un tiro di Sensi dal cui corner nasce, purtroppo, il gol di Bastoni.

RISPOLI 6,5 - Si adatta molto bene al cambio di modulo. Utile in entrambe le fasi di gioco. Con grande spirito di sacrificio, limita le sortite di Biraghi e di chiunque si presenti dalle sue parti (76' FALCO 6 - Ci vuole una scossa dopo lo svantaggio e si ritorna alla difesa a quattro. Non è decisivo, ma la sua presenza mette comunque apprensione agli avversari. Colpisce il palo su punizione sfiorando la vittoria).

LUCIONI 6,5 - Prestazione più che convincente. Contro la "LULA" ci mette molta attenzione e spirito di sacrificio. Il modulo con cinque difensori ha buon esito. Missione compiuta.

ROSSETTINI 7 - Col nuovo modulo è lui a fare il centrale. Esperienza e abnegazione al servizio della squadra. Gli attaccanti nerazzurri rimandano l'appuntamento con il gol alle prossime gare.

DELL'ORCO 6,5 - Prova più che sufficiente per l'ex Sassuolo. Gioca con più tranquillità nel ruolo di centrale probabilmente più idoneo rispetto a quello di esterno. Si adegua subito all'andamento della gara e assimila con sicurezza il nuovo schieramento con tre centrali.

DONATI 6,5 - Operazione sbarramento riuscita. Vigoroso (a volte anche troppo), rischia il cartellino rosso con un'entrata su Barella. Contributo più che positivo su entrambe le fasce.

DEIOLA 6 - Non riesce ad opporsi a Bastoni in occasione del vantaggio interista. Per il resto la sua prova è più che convincente e il suo apporto sarà importante per le gare successive.

PETRICCIONE 8 - Generosità, dinamismo, cambio di passo e marcatura asfissiante sugli avversari che transitano nella sua zona. Trasforma immediatamente l'azione difensiva in ripartenza e si permette anche numeri che deliziano il pubblico. Un gigante!

MANCOSU 7,5 - Questa o quella per me pari sono. Gol alla Juventus e all'Inter. Dopo sette minuti manca il gol in modo clamoroso svirgolando da ottima posizione. Il capitano però non si abbatte e sfodera una grande partita coronata da un gran gol. Su cross di Majer, anticipa Bastoni e, di piatto, fa esplodere lo stadio (83' MECCARIELLO s.v. - Si ritorna col modulo iniziale dopo il pareggio)

BABACAR 6 - Strano ma vero! Risulta più efficace in fase difensiva che in fase d'attacco. Sui calci da fermo dei nerazzurri, svetta di testa anticipando tutti in più occasioni. In attacco avrebbe potuto fare meglio.

LAPADULA 6 - Arginato dalla difesa interista, gli resta solo lo spirito di sacrificio e l'azione di disturbo. Un ruolo che capita spesso contro le grandi squadre. In questi casi il lavoro a servizio della squadra è prezioso (62' MAJER 6,5 - Rientra dopo l'infortunio lasciando la sua impronta alla gara con l'assist per Mancosu che vale il pareggio).

LIVERANI 7 - Ottima mossa quella di rinforzare la retroguardia. Una scelta che infonde energia e fiducia ai ragazzi. Dopo il gol di Bastoni ritorna al vecchio modulo, inserendo Falco e poi dopo il pareggio passa nuovamente alla difesa a cinque. Nella parte più difficile della gara, diventa giocatore di scacchi con mosse e strategie azzeccate. Nel girone di ritorno in più occasioni sarà necessario serrare i ranghi e la scelta del modulo odierno potrà essere un'ottima soluzione.

Vincenzo Congedo

Facebook

Real Time Web Analytics