Lecce, il sogno è realtÀ! Spezia ko 2-1 e giallorossi in paradiso

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Sabato, 11 Maggio 2019 16:34

Il Lecce vince contro lo Spezia per 2-1 e si regala il sogno Serie A dopo 7 anni

Il Lecce batte lo Spezia e vola in Serie A Il Lecce batte lo Spezia e vola in Serie A Foto Colpoditaccoweb

Il Lecce chiude il campionato davanti ai propri tifosi e in palio c’è la Serie A. Al “Via del Mare” arriva lo Spezia di Marino, ai salentini basta vincere senza pensare al Palermo. Liverani schiera i suoi col consueto 4-3-1-2 ritrovando Calderoni sull’out sinistro difensivo. Al 6’ Falco converge e lascia partire un tiro velenoso che si spegne in angolo dopo una deviazione. Tre minuti più tardi il Lecce la sblocca: Falco entra in area e mette dentro un pallone solo da spingere in porta per l’accorrente Petriccione che insacca. Al 20’ risponde lo Spezia con un tiro potente di Da Cruz respinto da Vigorito in corner. Un minuto dopo Gyasi sguscia via sulla destra, calcia col sinistro e trova la manona di Vigorito che manda sulla traversa, la sfera batte sulla linea e Venuti spazza via. Al 27’ i padroni di casa raddoppiano con La Mantia che schiaccia in porta un delizioso cross dell’ispirato Falco. Ancora Da Cruz prova a spaventare Vigorito, il tiro dell’ex Parma termina a lato. Squadre negli spogliatoio.

Nella ripresa il Lecce si rende subito pericoloso prima con Falco, che calcia centralmente, poi con un tiro insidiosissimo di Majer respinto da Lamanna. Gli ospiti si affacciano in avanti ancora con Da Cruz che spara di poco sul fondo. Intanto, Liverani cambia inserendo Palombi per un applauditissimo La Mantia. Dentro anche Tabanelli per Majer. Al minuto 38 lo Spezia mette paura al Lecce riaprendo la gara con un colpo di testa di Capradossi su calcio d’angolo. Nel frattempo c’è il rientro di Manuel Scavone, fuori dopo il lungo stop, che rileva Falco. Dopo 6 lunghissimi minuti di recupero il Sig. Aureliano di Bologna fischia tre volte e il Lecce, a distanza di 7 anni, è nuovamente in Serie A! In città può partire la festa, un sogno diventato realtà grazie al progetto di una società sana e alla conduzione tecnica di un allenatore vincente come Fabio Liverani. Dalla C alla A in due anni, l'intero Salento gioisce.

Luigi D’Ambrosio

Facebook

Real Time Web Analytics