LECCE Con il Messina turnover forzato per Padalino. Nei play-off scende in campo l'esperienza

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Venerdì, 21 Aprile 2017 11:43

Per la gara in programma domenica con il Messina il tecnico dei salentini sarà costretto a ricorrere al turnover forzato, ma Drudi potrebbe recuperare. Nei prossimi play-off, l'esperienza, sarà il fattore determinante che potrebbe giovare ai salentini: negli ultimi 4 anni il Lecce ha disputato gli spareggi promozione per ben tre volte perdendo due finali

LECCE Con il Messina turnover forzato per Padalino. Nei play-off scende in campo l'esperienza Foto Pinto per Colpoditaccoweb

Il Lecce continua a lavorare in vista della sfida in programma questa domenica alle 14:30 con il Messina, compagine attualmente fuori dalla zona rossa della classifica, precisamente al tredicesimo posto a quota 39. I giallorossi, blindata la seconda posizione, punteranno sopratutto a recuperare le energie necessarie e utili per affrontare nel migliore dei modi i prossimi play-off che, visto il numero di squadre partecipanti, potrebbero essere considerati come un vero e proprio nuovo torneo. Nel frattempo il tecnico Pasquale Padalino sarà costretto a ricorrere a un turnover forzato: oltre agli squalificati Cosenza e Fiordilino, infatti, potrebbero non essere della partita Antonio Giosa, costantemente a riposo per un acciacco fisico, Marco Mancosu (ancora alle prese con il fastidio al bicipite femorale) e Abdou Doumbia a causa di un affaticamento muscolare. Destano non poche preoccupazioni anche le condizioni fisiche di Mirko Drudi che, però, potrebbe essere l'unico a recuperare. Pertanto, netta emergenza in difesa per i salentini che a questo punto dovrebbero optare per l'impiego di Lepore come terzino destro con Ciancio che scalerebbe eccezionalmente al centro del pacchetto arretrato. In mezzo al campo dovrebbero trovare spazio nuovamente Maimone, Arrigoni e Tsonev. Il portoghese Costa Ferreira dovrebbe godere di un turno di riposo. Soluzioni che verranno vagliate durante le prossime sedute di allenamento. Problemi di abbondanza, invece, nel reparto offensivo con Pacilli, Caturano, Marconi e Torromino pronti a sgomitare pur di ritagliarsi una maglia da titolare. In questa fase del campionato sarà determinante preservare le forze e restare concentrati sul campo, in particolar modo se il pubblico dovesse continuare la propria contestazione. L'obiettivo è spuntarla nei famigerati play-off: negli ultimi 4 anni in Lega Pro il Lecce ha disputato gli spareggi promozione per ben tre volte perdendo due finali (contro Carpi e Frosinone) e uscendo in semifinale durante la scorsa stagione contro il Foggia. Nonostante l'amara delusione, i salenti dovrebbero aver accumulato la giusta esperienza utile per avere la meglio in questa imminente edizione. 

Luigi D'Ambrosio

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics