Il Lecce sbatte contro il Matera, è 0-0 al "Via del Mare". Distanze invariate in vetta

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Domenica, 11 Marzo 2018 19:33

Il Lecce sbatte contro il Matera e pareggia per 0-0. Nemmeno l'ingresso di Di Piazza ha portato i frutti sperati, i lucani strappano un punto alla capolista ed escono imbattuti dal "Via del Mare". Distanze comunque invariate in vetta: pareggia anche il Catania con la Sicula Leonzio, il Trapani vince con il Catanzaro

Matteo Di Piazza, entrato nella ripresa, è l'uomo più pericoloso per i giallorossi Matteo Di Piazza, entrato nella ripresa, è l'uomo più pericoloso per i giallorossi Foto Pinto

Nel 29° turno del campionato di Serie C, la capolista Lecce ospita il Matera. Liverani si schiera con il consueto 4-3-1-2 con la sorpresa Selasi dal primo minuto e Mancosu che agisce da trequartista alle spalle del tandem Saraniti-Dubickas. Fuori l'acciaccato Caturano, soltanto panchina per Torromino e Di Piazza. Auteri, oggi squalificato, si dispone con il 4-2-3-1 con Di LivioStrambelli e Tiscione alle spalle dell'unica punta Dugandzic. I padroni di casa partono alla grande ed esprimono un'ottima qualità di gioco. La prima occasione, però, è di marca lucana al 16' con il tanto discusso Strambelli, obiettivo di mercato dei giallorossi a gennaio, che tenta il tiro da fuori sfiorando non di molto il colpo grosso. Al 18' fiammata di Dubickas che si accentra, tenta il mancino e la sua conclusione viene deviata in corner da un difensore. Il Matera, dopo un inizio in sordina, esce fuori e mette i brividi al Lecce esibendo un elegante palleggio nello stretto. La gara si addormenta, squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0. 

Nella ripresa i ritmi non cambiano e Liverani opta per un doppi cambio: fuori Selasi e Saraniti, dentro Tabanelli e Di Piazza, quest'ultimo accolto dal grande boato del pubblico. Armellino tenta il tiro-cross da lontano e per poco non sorprende Tonti. Strambelli prova dal limite, sinistro deviato in angolo. Al 24' occasionissima per il Lecce: Mancosu verticalizza per Di Piazza e il neo entrato Torromino, entrambi si ritrovano soli davanti al portiere, Di Piazza scarta Tonti, ma al momento del tiro inciampa. L'ex Foggia si rialza immediatamente, difende il pallone e viene palesemente messo giù da Sernicola: per il direttore di gara è incredibilmente tutto regolare. Al 35' ancora Di Piazza viene lanciato in profondità, converge verso il centro e tenta il destro a giro trovando la parata di Tonti. Al 40' punizione dalla sinistra di Lepore, la sfera attraversa tutta l'area di rigore terminando di un soffio sul fondo. Nel finale Tonti frana addosso a Di Piazza, sarebbe penalty, ma l'arbitro sorvola ancora. Il Lecce tenta l'arrembaggio finale senza trovare la zampata giusta. Non c'è più tempo, termina 0-0 e le distanze in vetta restano comunque invariate per via del contestuale pareggio del Catania contro la Sicula Leonzio (0-0). I salentini comandano a quota 60, gli etnei inseguono con 53 punti assieme al Trapani (oggi vittorioso sul campo del Catanzaro per 2-1).

Lecce: Perucchini, Di Matteo (37 st Legittimo), Mancosu, Cosenza, Arrigoni, Lepore, Marino, Dubickas (20 st Torromino), Armellino, Saraniti (13 st Di Piazza), Selasi (13 st Tabanelli). A disp: Chironi, Costa Ferreira, Valeri, Megelaitis, Tsonev, Ciancio, Gambardella, Persano. Allenatore: Liverani

Matera: Tonti, Angela, Dugandzic (32 st Salandria), Strambelli (22 st Sartore), Di Sabaino, Sernicola, Urso, Casoli, De Franco, Di Livio (32 st Maimone), Tiscione (45 st Giovinco). A disp: Mittica, Scogniamillo,  Battista, Taccogna, Gigli. Allenatore: Cassia (Auteri squalificato)

Ammoniti: 39 pt Di Matteo; 7 st Armellino; 37 st Di Sabatino; 42 st st De Franco

Luigi D'Ambrosio

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics