Il Lecce non si ferma: Torromino, una zampata di Saraniti e Bisceglie ko. Super Perucchini nel finale

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Venerdì, 09 Febbraio 2018 21:43

Il Lecce soffre e vince ancora sbancando Bisceglie per 2-1. Apre le marcature Torromino, Marikic pareggia i conti e nel finale Saraniti trova la zampata vincente firmando il suo secondo centro in giallorosso. Perucchini risulta determinante a pochi istanti dal triplice fischio respingendo il tentativo ravvicinato di Jurkic

Il Lecce sbanca Bisceglie per 2-1 Il Lecce sbanca Bisceglie per 2-1 Foto lapresse

Nel 25esimo turno del campionato di Serie C il Lecce è ospite del Bisceglie. Liverani si schiera col consueto  4-3-1-2, Lepore dà forfait per un fastidio al ginocchio e al suo posto gioca Ciancio, a sostituire lo squalificato Cosenza è Riccardi, Arrigoni si posiziona in cabina di regia con la fascia di capitano al braccio, Tsonev agisce da trequartista alle spalle del tandem Saraniti-Torromino. Ancora panchina per Di Piazza. Alberga, promosso tecnico ad interim dopo l'esonero di Zavettieri, si dispone col 3-5-2 con Jovanovic e Ayina in avanti. La prima occasione è di marca ospite, Di Matteo colpisce, complice una deviazione, la traversa direttamente da calcio d'angolo. Al 16' tenta la conclusione Armellino, sinistro debole. I padroni di casa rispondono al 18' con il gran mancino da fuori area di Giron che costringe Perucchini all'intervento in tuffo. Poco dopo ci prova il franco-congolese Ayina, destro bloccato senza problemi stavolta dall'estremo difensore salentino. Al 27 Mancosu tenta il tiro dopo una sponda di Saraniti, traiettoria alta. Squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0. 

Nella ripresa il Lecce parte subito forte e Torromino, raccogliendo un lancio dalle retrovie, avanza palla al piede e dal limite incrocia con il destro infilando Crispino. Salentini in vantaggio. Dopo alcuni minuti Tsonev prova il sinistro, stavolta Crispino devia in angolo. Al 54' Ayina si gira in area, calcia e Ciancio chiude in corner. Dagli sviluppi dello stesso, in mischia e sfruttando una dormita generale degli avversari, Markic deposita in rete letteralmente indisturbato a due passi dalla linea di porta. È 1-1. Il Bisceglie prende coraggio e Jovanovic mette i brividi a Perucchini con un colpo di testa. Liverani tenta di alzare i ritmi e si gioca la carta Di Piazza richiamando in panchina Torromino. Al 66' corner dalla sinistra, Marino stacca e sfiora di un soffio il palo. A quindici dal termine occasionissima per Di Piazza che si lancia verso la porta, mette a sedere un difensore e, ignorando Costa Ferreira e Saraniti, calcia trovando la respinta in angolo di Crispino. Al minuto 82, però, arriva puntuale la zampata di Saraniti: lancio di Cianco per Costa Ferreira che controlla al limite dell'area, tenta la conclusione e la sfera finisce tra i piedi dell'ex Virtus Francavilla che raccoglie con il sinistro e scaraventa in porta con il destro. Sorpasso compiuto, secondo gol in due presenze per il centravanti siciliano arrivato durante il mercato invernale. Di Piazza, sfortunato e impreciso, colpisce la traversa con un'incornata su un tiro dalla bandierina calciato da Costa Ferreira. Dentro anche Legittimo e Selasi, per l'ex Pescara si tratta dell'esordio in maglia giallorossa. Nel finale arrembaggio del Bisceglie e un super Perucchini, a pochi secondi dal triplice fischio, salva il risultato con un intervento determinante su una botta ravvicinata di Jurkic. Non c'è più tempo, il Lecce vince contro un caparbio Bisceglie e consolida il primo posto portandosi a quota 55, nuovamente a più 7 dal Catania, domenica impegnato con il Cosenza di Braglia.

Bisceglie-Lecce 1-2

Bisceglie: Crispino, Petta, Jurkic, Javanovic (26 st Dentello Azzi), Toskic (32 st Vrdolijac), Giron, Ayina, Del Vino (37 st D'Ursi), Montinaro (26 st D'Ancora),  Risolo (37 Prezioso), Markic. A disp: Vassallo, Alberga, Russo, Diallo, Pirolo. Allenatore: Alberga

Lecce: Perucchini, Riccardi, Di Matteo, Mancosu, Arrigoni, Torromino (17 st DI Piazza), Marino, Tsonev, (14 st Costa Ferreira) Ciancio (40 st Legittimo), Armellino, Saraniti (40 st Selasi). A disp: Chironi, Vicino, Valeri, Megelaitis, Caturano, Dubickas, Gambardella, Persano. Allenatore: Liverani 

Marcatori: 2 st Torromino, 9 st Markic, 37 st Saraniti 

Arbitro: Daniele Viotti di Tivoli

Ammoniti: 22 pt Montinaro, 24 pt Di Matteo, 6 st Markic

Luigi D'Ambrosio

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics