Il Lecce dura poco, l'Atalanta è indomabile: finisce 2-7. A segno anche l'applaudito ex Muriel

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Domenica, 01 Marzo 2020 16:54

Il Lecce cade al cospetto di un'indomabile Atalanta. Tripletta di Zapata e segno anche l'applaudito ex Muriel

Duvan Zapata, autore di una tripletta Duvan Zapata, autore di una tripletta Foto Atalanta Twitter

L’Atalanta travolge il Lecce al “Via del Mare”. Sull’unico campo di gioco di questa domenica pomeriggio di Serie A la squadra di Gasperini dà spettacolo, si dimostra indomabile e rifila sette gol ai giallorossi. Ad aprire i giochi poco dopo il quarto d’ora è la sfortunata autorete di Donati, tradito anche dal vento in un tentativo di liberare l’area di testa. I nerazzurri raddoppiano al 22′ con Duvan Zapata, più lesto a centro area su corner di Ilicic. Il Lecce reagisce chiudendo in rimonta i primi 45 minuti prima con Saponara, meraviglioso destro a giro imparabile per Gollini, e poi con lo stesso Donati che al minuto 40 si fa perdonare firmando il momentaneo pareggio con un tiro dal limite. Nella ripresa la squadra di Liverani, in emergenza in attacco, si spegne e Josip Ilicic trasforma elegantemente in rete la respinta di Gabriel sul destro di Gomez. Dietro il Lecce perde le misure, Pasalic serve Zapata che cala il poker da due passi. L'ex Napoli si ripete poco dopo firmando la tripletta personale. Nell’ultimo quarto d’ora Gasp dà spazio anche all'ex di turno Luis Muriel, applaudito dai suoi vecchi tifosi all'ingresso in campo e anche dopo il gol del 2-6, a testimonianza che il colombiano ha lasciato dei bellissimi ricordi nel cuore dei salentini. Nel finale il sinistro di Malinovski archivia la pratica. Gara quasi a senso unico, per il Lecce da salvare c'è solo l'orgoglio: Liverani, a prescindere da questa sfida impari, dovrà lavorare tanto sull'aspetto difensivo per restare in corsa nella lotta per non retrocedere. Gasperini sorride e consolida il quarto posto.

Classifica: Lazio 62; Juve* 60; Inter** 54; Atalanta 48; Roma 42; Napoli 39; Milan* 36; Verona*, Parma** 35; Bologna 34; Cagliari* 32; Sassuolo**, Fiorentina* 29; Torino*, Udinese* 27; Lecce 25; Sampdoria* 23; Genoa* 22; Brescia* 16; Spal* 15.

*Una partita in meno
**Due partite in meno

Facebook

Real Time Web Analytics