GROTTAGLIE-MESAGNE 1-2 Gestione nuova, risultati vecchi: biancoazzurri ancora ko

Scritto da  Colpoditaccoweb.it Domenica, 05 Marzo 2017 16:08

L'era La Volpe si apre con una sconfitta, l'ennesima della stagione ionica: Motti e Mummolo mandano all'inferno la compagine grottagliese

GROTTAGLIE-MESAGNE 1-2 Gestione nuova, risultati vecchi: biancoazzurri ancora ko Foto: pagina facebook

GROTTAGLIE - MESAGNE 1-2 55' Motti, 65' Mummolo (M), 78' rig. Radicchio (G)

L'avvento di La Volpe al timone dell'Ars Et Labor coincide con l'ennesimo ko dei biancoazzurri in una stagione a dir poco fallimentare: nonostante un primo tempo all'altezza della situazione, Radicchio e compagni si sciolgono nella ripresa, favorendo il successo dei mesagnesi maturato grazie a due grossolani errori della retroguardia di casa.

In un "D'Amuri" che, dopo quasi due anni, ritrova i suoi ultras, tornati a popolare i gradoni dell'impianto grottagliese come già pattuito ieri, durante la presentazione del neo-patron, si vive un primo tempo in cui il pallino del gioco è nelle mani dei biancoazzurri. A cavallo tra il 13' ed il 17', ci provano dapprima Arcadio, poi Radicchio, ma le loro conclusioni terminano fuori dai venticinque metri circa terminano fuori di un nulla. Al 30', un gran tiro al volo di Trani è miracolosamente intercettato da Lamarina che, con un colpo di reni straordinario, e con l'aiuto della traversa, si rifugia in corner. Nove minuti più tardi, ancora Trani, di gran lunga il migliore in campo dei suoi, crea grattacapi alla retroguardia ospite con un piattone sventato da Angelè.

Nella ripresa, però, i biancoazzurri si sciolgono: corre il 55' quando Collocolo calcola male il disimpegno, servendo involontariamente Motti che, dal limite, fulmina Annicchiarico, portando in vantaggio i suoi. Il Grottaglie prova a scuotersi con Appeso, ma il suo traversone è bloccato dall'estremo difensore ospite. Al 65', la svolta: Radicchio tentenna, a tu per tu con il portiere avversario, favorendo il contropiede mesagnese: su lancio dalle retrovie, Masi intercetta la sfera come peggio non si può, lasciando campo libero a Mummolo che, con una palombella, supera Annicchiarico. Gli ospiti hanno una marcia in più e con Di Santantonio sfiorano per ben due volte il tris, ma hanno il torto di non chiudere definitivamente la gara, tant'è che Appeso, al 78', si guadagna un calcio di rigore trasformato da Radicchio. Il forcing ionico, però, è sterile: l'unico evento da segnalare è l'espulsione di Lotito per un'entrataccia su un calciatore mesagnese.

Con il ko odierno, si spengono quasi definitivamente le speranze del Grottaglie di acciuffare i play-out, mentre il Mesagne continua a viaggiare, a vele spiegate, verso una salvezza ormai prossima.

Vito Di Noi

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics