GROTTAGLIE La Volpe a CDT – “Difficile ripartire dall’Ars Et Labor, più propenso ad impiantare un altro titolo”. Ipotesi ripescaggio: “E’ quasi impossibile, ma ci proveremo”

Scritto da  Colpoditaccoweb.it Martedì, 16 Maggio 2017 16:13

L’imprenditore di origini calabresi a tutto tondo sulla futura gestione calcistica nella Città delle Ceramiche. Non è da escludere la co-abitazione di due squadre in 1^Categoria…

GROTTAGLIE La Volpe a CDT – “Difficile ripartire dall’Ars Et Labor, più propenso ad impiantare un altro titolo”. Ipotesi ripescaggio: “E’ quasi impossibile, ma ci proveremo” Foto: Blunote

In casa Grottaglie è tempo di meditare per cercare di restituire lustro e dignità al calcio biancoazzurro, sprofondato in 1^Categoria dopo una serie di retrocessioni coincise con un quinquennio horror che, difatti, ha provocato un allontanamento netto della tifoseria dai gradoni del “D’Amuri”.

Ai microfoni di Cdt è intervenuto Carmelo La Volpe, la cui presenza nel ruolo di amministratore dell’Ars Et Labor nelle ultime sei giornate non ha però condotto gli ionici alla permanenza in Promozione, complice anche una situazione di classifica già ampiamente compromessa prima del suo avvento. Il new-deal, tuttavia, potrebbe non ripartire dallo storico titolo grottagliese:

Attualmente, vi è una possibilità molto elevata che io impianti il mio titolo (Real San Giorgio, ndr) a Grottaglie, mentre sarebbe più complesso ripartire dall’Ars Et Labor: se il Presidente D’Amicis decidesse di cedere il titolo, dopo aver attentamente valutato la situazione economica, saremmo ben propensi a continuare, ma ripeto, le probabilità che ciò accada sono minime. Il mio obiettivo è ripartire da zero per non incorrere in problematiche future, causate dalle precedenti gestioni”.

Sull’ipotesi-ripescaggio, La Volpe si mostra scettico, ma in caso di 1^Categoria promette:

E’ praticamente impossibile, considerando la normativa vigente: che sia Ars Et Labor, o altro titolo, sarà molto complesso ripartire dalla Promozione. In ogni caso, in questi giorni stiamo già lavorando per l’organizzazione del nuovo assetto societario, che presenteremo ufficialmente nel giro di poche settimane, con il comune intento che, qualora dovessimo disputare la 1^Categoria, l’obiettivo sarà quello di risalire al più presto”.

Impiantare un nuovo titolo a Grottaglie significherebbe creare una grana “D’Amuri”, con l’impianto sportivo che ospiterebbe due squadre:

Saremmo a tutti gli effetti una società di Grottaglie e, come tale, godremmo degli stessi diritti, al pari delle altre. Gestire un sodalizio implica  poter usufruire delle varie strutture sportive presenti in città, perché l’intenzione è di trapiantare a Grottaglie anche allievi e juniores regionali”.

Toto-squadra/allenatore, La Volpe non si sbilancia:

In questi giorni sarò in Federazione per informarmi circa il campionato da affrontare che, come già detto, probabilmente sarà la 1^Categoria: in tal caso, opereremmo scelte diverse, senza avvalerci di un Direttore Sportivo, figura che invece sarebbe indispensabile in un’eventuale Promozione. Abbiamo già intrapreso alcuni contatti, ma è prematuro fare nomi”.

Sulla questione-tifoseria, l’imprenditore di origini calabrese è categorico:

Per costruire un progetto vincente, è necessario avere il supporto da parte di tutti, tant’è che una volta organizzato il nuovo assetto dirigenziale, ci terrei ad incontrare stampa e tifosi. Toccherà a noi, attraverso lavoro e sacrificio, riavvicinarli allo stadio”.

Vito Di Noi

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics