FONDI-LECCE 0-0 Di Piazza stecca e la capolista sbatte contro il muro dei pontini

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Sabato, 25 Novembre 2017 17:28

Il Lecce non va oltre il pareggio e sbatte contro il muro eretto dal Fondi. Di Piazza, in giornata no come il resto della squadra, stecca e si divora l'occasione più ghiotta dell'incontro in avvio di ripresa. Solo un punto, dunque, per la capolista che durante la prossima giornata osserverà il turno di riposo

Matteo Di Piazza, sua l'occasione più ghiotta della partita Matteo Di Piazza, sua l'occasione più ghiotta della partita Foto Pinto

Nel sedicesimo turno del campionato di Serie C la capolista Lecce fa visita al Racing Fondi. Liverani si schiera col consueto 4-3-1-2, al centro della difesa c’è Drudi e non Riccardi, in avanti Pacilli agisce alle spalle di Torromino e Di Piazza. Matte risponde a specchio, in attacco Lazzari da coppia con l’illustre ex Corvia. La prima occasione è firmata Tsonev, destro dal limite che termina alto. I padroni di casa replicano con Addessi, sinistro fuori di poco. Al 24’ Armellino si ritrova il pallone tra i piedi in prossimità della lunetta, ma il centrocampista giallorosso colpisce in pieno Elezaj. Il Lecce ritenta con Tsonev, tiro mancino velleitario. Al 34’ Corvia serve perfettamente Lazzari, destro potente sul primo palo bloccato da Perucchini. Dopo due minuti lo stesso Corvia viene imbeccato egregiamente in area di rigore, il centravanti mette giù completamente indisturbato e spara clamorosamente alto da due passi graziando la sua vecchia squadra. Il Fondi prende coraggio e ci prova ancora dal limite con Addessi, sinistro al veleno che costringe Perucchini al grande tuffo sulla propria sinistra. La squadra di Mattei mette in seria difficoltà i salentini che in questo frangente faticano a rendersi pericolosi. Si conclude il primo tempo, squadre negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

Nella ripresa stessi ventidue in campo. Al 53’ ghiottissima palla gol per il Lecce: Torromino lancia in profondità Di Piazza, l’attaccante palermitano si presenta davanti al portiere e gli scaraventa addosso la sfera sciupando clamorosamente l’occasione. Vantaggio letteralmente divorato, Di Piazza irriconoscibile nella circostanza. Liverani cambia: fuori Pacilli, dentro il ’96 Persano (rientrato alla base dopo il fallimento del Modena). Al 65’ altra opportunità per gli ospiti, flipper furibondo che si conclude con il tiro deviato di Tsonev, palla ugualmente tra le braccia di Elezaj. Al 67’ Persano tenta la gran botta da lontanissimo, pallone a lato non di molto. Al 72’ palo di Persano, Ciancio raccoglie e calcia tra le mani di Elezaj. I pontini provano a impensierire Peruccini con un destro da fuori di Quaini. Quasi allo scadere, ancora Mattia Persano, una delle poche note positive quest'oggi, tenta la bordata da fuori sfiorando per questione di centimetri il palo alla sinistra del portiere. Non c’è più tempo, un Lecce spento e spesso lento nella manovra non va oltre il pareggio contro un buon Fondi. In attesa della gara del Catania in programma stasera, i salentini restano al comando a più 6 proprio sugli etnei e sul Trapani. La formazione di Liverani, intanto, durante la prossima giornata osserverà il turno di riposo e sarà spettatrice interessata del big match, nemmeno a farlo apposta, Trapani-Catania.

RACING FONDI-LECCE 0-0

RACING FONDI (4-3-1-2): Elezaj; Galasso, Vastola, Ghinassi, Paparusso; Vasco, Quaini, Ricciardi; Addessi; Corvia  (85′ De Sousa), Lazzari (89′ Mastropietro). Panchina: Cojocaru, Pompei, Maldini, Pezone, De Leidi, Tommasselli, Utzeri. Allenatore: Mattei.

LECCE (4-3-1-2): Perucchini; Lepore, Cosenza, Drudi (80′ Riccardi), Ciancio; Armellino, Arrigoni, Tsonev; Pacilli (61′ Persano); Di Piazza, Torromino (85′ Dubickas). Panchina: Chironi, Vicino, Mancosu, Valeri, Megelaitis, Marino, Gambardella. Allenatore: Liverani.

ARBITRO: Federico Dionisi di L'Aquila.

AMMONITI: Armellino (L).

CLASSIFICA: Lecce 37; Catania e Trapani 31; Siracusa e Rende 23; Monopoli, Francavilla 22; Bisceglie 19; Matera, Catanzaro 18; Juve Stabia, Reggina 17; Cosenza 15; Fondi, Sicula Leonzio 14; Fidelis Andria, Casertana 13; Paganese 11; Akragas 9.

Stefano Vergine

Facebook

 

 

Real Time Web Analytics