BARI-FOGGIA 1-0 Il derby è biancorosso, beffa finale firmata Galano

Scritto da  Colpoditaccoweb.it Domenica, 26 Novembre 2017 14:20

I galletti restano primi in classifica, per i satanelli gran rimpianto nel finale

BARI-FOGGIA 1-0 Il derby è biancorosso, beffa finale firmata Galano Foto Bari Twitter

Stroppa schiera un 4-3-3 con due novità; la prima è rappresentata dal debuttante Tarolli che sostituisce l’infortunato Guarna tra i pali, la seconda è invece lo schieramento di Calderini sulla destra, al posto di Chiricò. Anche il Bari schiera il 4-3-3, senza particolari sorprese, con il tridente Galano, Cissè, Improta.

Nel primo tempo la gara si sviluppa con un canovaccio determinato: il Bari fa possesso palla, il Foggia riparte e prova a sfruttare le poche chance che riesce a creare. La prima occasione della gara è per i rossoneri all' 8’, con Loiacono, che su un cross di Coletti impatta il pallone di testa, ma non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Al 14’ sono i biancorossi a rendersi pericolosi, con Galano che calcia con il destro ma non riesce a centrare lo specchio della porta. Al 26’ il Foggia sciupa una colossale occasione con Beretta, che non colpisce bene di testa e permette a Micai di bloccare agevolmente il pallone. Al 28’ il Bari ha l’occasione più clamorosa del primo tempo con Improta che calcia benissimo da fuori, ma il suo tiro si spegne sul fondo dopo aver sfiorato il palo. Al 35’ sono ancora i galletti a rendersi pericolosissimi; su un corner ben battuto da Galano, Tonucci colpisce di testa, ma scheggia il palo con Tarolli battuto. L’ultima occasione arriva sui piedi del rossonero  Fedato al 39’, dopo un gran lancio di Coletti e l’errore di valutazione della traiettoria del pallone di Tonucci, ma il giocatore rossonero calcia alle stelle. Il primo tempo si conclude senza recupero; partita gradevole, nonostante le squadre siano molto attente a non scoprirsi.               

Nella ripresa la gara è decisamente più rapida, ma la partita latita di occasioni da gol, tant’è che la prima opportunità per segnare arriva al 19’ ed è per i baresi, che grazie al subentrato Brienza provano a segnare, ma la conclusione si spegne sul fondo; al 24’ il Grosso inserisce Floro Flores al posto di Cissè, che risulterà decisivo successivamente. All’ 35’ arriva l’episodio che decide la partita: Coletti commette un fallo ingenuo e riceve il secondo cartellino giallo dal signor La Penna; da quel momento, inevitabilmente i rossoneri sono costretti a schiacciarsi e a subire, e al 91’ arriva il gol di Galano: tutto nasce da una grandissimo passaggio filtrante di Franco Brienza, che mette fuori tempo la linea difensiva del Foggia, poi il pallone arriva sui piedi di Floro Flores, che dal lato corto dell’area di rigore mette in mezzo per Galano che insacca con facilità in porta; il San Nicola è in visibilio, ma l’estroso giocatore del Bari non esulta perché ha segnato alla squadra della sua città di origine. La partita finisce dopo 4’ di recupero senza ulteriori colpi di scena, per i ragazzi di Grosso è una vittoria fondamentale, perché permette di continuare a rimanere capolista della serie B; per i rossoneri la sconfitta è una doccia fredda, dopo essere stati in partita per 90’, ma la prestazione fornita oggi nel capoluogo pugliese è stata decisamente di livello, nonostante il Bari avesse una rosa nettamente superiore.          

Nella prossima giornata i dauni affronteranno il Cittadella allo Zaccheria, mentre i galletti si scontreranno contro l’Entella di mister Aglietti a Chiavari.

TABELLINO: Bari - Foggia 1-0: Galano (B) 91’ 

BARI (4-3-3) Micai; Anderson, Tonucci, Gyomber, Fiamozzi, Tello, Basha( 58’ Brienza), Petriccione, Galano, Cissè (69’ Floro Flores), Improta (89’ Nenè). A disp. Berardi, De Lucia, Sabelli, Capradossi, D’Elia, Cassani, Iocolano, Salzano, Kozak. All. Fabio Grosso

FOGGIA (4-3-3) Tarolli; Loiacono, Camporese, Coletti, Celli; Vacca, Gerbo, Agnelli (74’ Fedele); Calderini (72’ Chiricò), Beretta, Fedato (81’ Empereur). A disp: Sanchez, Sarri, Figliomeni, Martinelli, Rubin, Ramè, Lodesani, Floriano. All. Giovanni Stroppa

ARBITRO: il signor La Penna di Roma

AMMONITI: Gerbo (F), Tello (B), Loiacono (F), Tonucci (B), Coletti (F), Fedele (F)

ESPULSI: Coletti (F)  

RECUPERI: 5’ s.t. 

Giuseppe Zingrillo

Facebook

 

 

Real Time Web Analytics