BARI De Luca: "Il gol più bello della mia carriera". Mister Cozzi: "Il risultato ci ha dato ragione"

Scritto da  Luigi D'Ambrosio Lunedì, 18 Agosto 2014 02:28

Antonelli: "Dovevamo chiudere prima la partita, sul mercato qualcosa accadrà la settimana prossima"

Giuseppe De Luca Giuseppe De Luca Foto Lerro

Il primo commento nel post gara con il Savona che è valso per la Fc Bari 1908 il passaggio al terzo turno di Tim Cup contro l’Avellino, domenica prossima al San Nicola, è stato Stefano Antonelli: “abbiamo sbagliato troppo nelle ripartenze, dovevamo chiudere prima la partita. Comunque ho visto un buon Bari. Dobbiamo crescere, è indubbio. Onore al Savona ma siamo stati bravi noi a reagire dopo l’espulsione di Sabelli con uno straordinario gol di De Luca. Sul mercato succederà qualcosa la settimana prossima”. Con mister Mangia squalificato, è stato il tecnico in seconda dei galletti Paolo Cozzi ad affrontare i microfoni: ”conosciamo tutti il momento particolare dopo il ritiro, allorquando ci si conosce ed il lavoro si fa più intenso, con le insidie sempre dietro l’angolo. Il risultato alla fine, ci ha dato ragione, si sono viste anche buone cose – ha spiegato Cozzi -. Con squadre di categorie inferiori quello che non manca mai è l’atteggiamento positivo, ci mettono sempre qualcosa in più. Siamo stati comunque bravi ad andare in vantaggio nel momento di massima difficoltà. Dopo il gol abbiamo abbassato l’intensità. Troppo lavoro nelle gambe. Non ho visto la supremazia del Savona ma solo episodi che ci hanno condizionato. Donnarumma? Sono scelte che il mister ha fatto in autonomia e non sono definitive. I due centrali? Qualche imprecisioni c’è stata. Abbiamo avuto qualche problema per la mancanza di copertura. Poi loro hanno cambiato modulo e ci sono stati degli errori di lettura”. Poi ha parlato con i giornalisti l’eroe di giornata, Giuseppe De Luca, già determinate e idolo dei tifosi con Galano autore del primo storico gol della Fc bari 1908. La zanzara ha lasciato tutti a bocca aperta con un gol da antologia: “contento per il gol e per la vittoria anche se eravamo un po stanchi ed ora ricarichiamo le pile per domenica. E’ stato il gol più bello che ho mai fatto, ho chiuso gli occhi è andata bene e mi è riuscito quello che volevo fare. Partita ottima, poi è arrivato un po’ di calo e ci siamo innervositi perché uscivamo a vuoto e ci hanno fatto arrabbiare. Il primo tempo abbiamo creato tanto e dovevamo chiudere prima la partita e poi siamo rimasti con un uomo in meno e loro ci hanno creduto. Il gol lo dedico ai miei compagni ed a tutto lo staff. Partiamo puntando a qualcosa di importante e lavoriamo sempre al massimo. Con questa squadra ci toglieremo tante soddisfazioni. Questo è un tifo da serie A e loro sono il nostro dodicesimo uomo. Il tifo qui fa ed ha fatto la differenza, chapeau. Mi sono sempre piaciute le piazze calorose come Bari. Qui ci aiutiamo l’uno con l’altro e siamo sempre uniti e compatti. C’è stato un po’ di egoismo e l’importante è stato vincere. Mi trovo bene sia con Caputo che con Joao. Con Ciccio meglio in velocità, Joao è un po più statico. Infine tutta l’amarezza di Arturo Di Napoli: “la squadra si è mossa bene e sono molto soddisfatto. Il Bari ha dei giocatori che in qualunque momento della gara cambiano il risultato. Il Bari farà un campionato da protagonista e sono contento e soddisfatto. Nei primi minuti abbiamo pagato il clima e poi con il 4-4-2 abbiamo creato non pochi grattacapi al Bari. Ci è mancata la spinta dei centrocampisti. Il nostro obiettivo è fare un campionato tranquillo ed oggi è una base importante da cui ripartire.

Teodoro Lerro

I più Letti

Facebook

Real Time Web Analytics