ALLA RICERCA DEL CALCIO PERDUTO Bakeca: annunci per corsi di formazione

Scritto da  Colpoditaccoweb.it Mercoledì, 29 Luglio 2015 14:02

Il calciomercato stuzzica la fantasia e sognare non è vietato

Agosto è il mese delle vacanze. Spanciati comodamente sullo sdraio, rilassati sotto l’ombrellone, ci riposiamo tra un tuffo nell’acqua del mare, un fresco gelato e una passeggiata sul lungomare per curiosare tra le bancarelle. Per gli ometti almeno, un gesto che si sposa classicamente con queste giornate è la lettura dei quotidiani sportivi. Il calcio si ferma, le squadre sono in ritiro per prepararsi alla nuova stagione, ma il calcio parlato regna incontrastato.

Leggere gli affari di mercato, gli obiettivi della squadra del cuore, le firme dei top-player è pratica che muove la fantasia più di un film di fantascienza. È vero: i grossi colpi sono ormai merce introvabile nel nostro paese che una volta ospitava il campionato più bello del mondo. Ma la nostalgia non bisogna essere nostalgici, perché lo spettacolo continua, anche se i nomi più importanti vestono ormai altre maglie.

Anche se in serie A i nuovi giocatori sono perlopiù esuberi dei campionati che ci hanno scalzato dalla vetta, anche se il massimo che possono fare le squadre di prima fascia è rinunciare a offerte multimilionarie per trattenere le stelle che hanno lanciato, il calcio nostrano non ha perso del tutto la magia del mercato estivo.

Il calciomercato stuzzica la fantasia e sognare non è vietato. Quel campione che giocava in Premier e che ormai ha trent’anni suonati, potrebbe invece sparare le ultime cartucce. Quel giovane Sudamericano dal cognome simile a quello di diversi suoi coetanei potrebbe rivelarsi un talento cristallino. Fare previsioni sui fondi di caffè del calciomercato, ipotizzare chi si aggiudicherà lo scudetto o chi vincerà il derby, è divertimento ciarliero, e non costa nulla.

La domanda allora è: sognare per sognare, non potreste tornare a giocare voi? Dare sostanza alla vostra passione non sarebbe un bel momento di svago dopo lavoro? Prendere a calci un pallone in compagnia dei vostri amici, al grido di: “Ultimo in porta!”, non sarebbe un modo salutare per sentirvi più giovani?

Se pensavate di aver appeso le scarpette al chiodo, o da piccoli i vostri genitori preferivano mandarvi in piscina, avete tratto anzitempo conclusioni sbagliate.

Diverse associazioni sportive organizzano corsi di calcio, non solo per i più giovani. Potreste fare una ricerca on-line. A questo proposito, vi consiglio Bakeca, un sito che pubblica annunci per corsi di formazione, legati all’ambito professionale ma non solo. È on-line da dieci anni ed è piuttosto seguito, stando alle statistiche. Dovete solo riempire le caselle per la ricerca, compresa quella per il luogo, e troverete il corso buono per tornare a giocare a pallone e stupire i vostri amici con i trucchi che avrete imparato.

I più Letti

Facebook

 

 

Real Time Web Analytics